You Are Here: Home » Gli Associati » ISMETT

ISMETT

Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) è il primo ospedale in Italia progettato e realizzato esclusivamente per le attività di trapianto e cura delle insufficienze terminali di organi vitali. Presso l’Istituto, che ha avviato la sua attività clinica nel 1999, si eseguono oggi tutti i tipi di trapianto di organi solidi (fegato, rene, pancreas, cuore e polmone), sia in pazienti adulti che – nel caso di fegato, rene e polmone – su pazienti pediatrici.

ISMETT nasce come progetto di sperimentazione gestionale (art. 9 bis DL 502/92) nel 1997, grazie ad una partnership tra la Regione Siciliana, attraverso le Aziende Ospedaliere di Palermo “ARNAS Civico” e “Vincenzo Cervello”, ed UPMC (University of Pittsburgh Medical Center). L’Istituto fa parte del Sistema Sanitario Regionale della Sicilia (SSR), al pari di qualsiasi altra struttura ospedaliera pubblica. Grazie a team di specialisti e al continuo trasferimento di conoscenze dall’Università di Pittsburgh sono stati raggiunti risultati in linea con i migliori centri trapianti, che hanno consentito ad Ismett di diventare un centro riconosciuto e apprezzato a livello internazionale.

ISMETT rappresenta il risultato di un progetto di partenariato pubblico-privato che ha dimostrato come la collaborazione e il partenariato tra l’esigenza pubblica di fornire salute a tutti i cittadini e le capacità di gestione e organizzative di un partner privato internazionale leader nella specialità quale UPMC possano dare risultati di eccellenza anche in contesti difficili come quello siciliano, con impatti significativi anche sull’economia e sull’immagine della Regione e del resto del Paese.

ISMETT è la prima struttura ospedaliera del Sud Italia ad aver ottenuto l’accreditamento da parte della Joint Commission International, riconoscimento dell’impegno dell’Istituto verso un processo di eccellenza della cura perseguito in tutti questi anni, sia sul piano dei risultati clinici sia sul fronte organizzativo, gestionale e della ricerca.

Nel corso dell’attività di ISMETT è divenuto sempre più evidente che i trapianti d’organo non possono essere l’unica risposta terapeutica alle insufficienze terminali di organi vitali. Infatti, se i trapianti forniscono ottimi risultati clinici, lo squilibrio tra disponibilità e necessità di organi è tale che diventa indispensabile identificare altre strategie terapeutiche. A partire dal 2006, ISMETT ha intensificato il proprio impegno nella ricerca biomedica clinica e di base e nello sviluppo di nuove tecnologie e terapie avanzate come alternativa al trapianto. Presso ISMETT sono stati realizzati i

primi  laboratori  di  produzione  cellulare  della  Sicilia,  operanti  secondo  le  norme  di  buona  fabbricazione  (Good

Manufacturing Practices) e interamente dedicati allo sviluppo di approcci innovativi di terapia cellulari. Inoltre i laboratori di ricerca preclinica rappresentano una realtà unica in Sicilia e una delle poche presenti nel centro-sud dove vengono perfezionate nuove strategie diagnostiche e terapeutiche. E’ da rilevare che per le sue caratteristiche peculiari ISMETT costituisce un centro ideale per lo sviluppo di progetti di ricerca traslazionale in campo biomedico, e di medicina rigenerativa in particolare, dal momento che può portare in clinica i prodotti dell’attività di laboratorio a causa della tipologia assai selezionata dei pazienti trattati. Per tale motivo ISMETT fa parte del network europeo EATRIS di infrastrutture per le terapie avanzate.

 

 

Nell’ambito progettuale ISMETT può contare su:

  • Unità di Medicina Rigenerativa e Tecnologie Biomediche, facente parte del Dipartimento di Medicina di Laboratorio e Biotecnologie Avanzate nell’ambito del quale viene viene supportata dal Laboratorio di Patologia Clinica, Microbiologia e Virologia di ISMETT che copre la diagnostica di bichimica clinica, immunologia clinica, citofluorimetria, microbiologia sierologia e virologia molecolare. L’Unità comprende

-        Laboratori Sperimentali: attrezzati per studi di biologia cellulare, immunologia sperimentale, biologia molecolare, molecular cloning, proteomica e genomica.

-        GMP Facility, per produzione di prodotti cellulari a scopo terapeutico. E’ suddiviso in  3  laboratori indipendenti, di cui uno a pressione negativa per permettere la manipolazione anche di campioni infetti.

-        Laboratorio di Controllo Qualità e Microbiologia, per l’effettuazione dei controlli di qualità attestanti la sterilità e i requisiti di qualità ed efficacia dei prodotti cellulari per uso clinico. Il laboratorio effettua anche i controlli microbiologici ambientali necessari per attestare la classe dei laboratori GMP. E’ corredato anche da una unità di irradiazione cellulare necessaria per protocolli di immunoterapia adottiva.

  • Laboratorio di Ricerca Preclinica e Chirurgia Sperimentale. Il Laboratorio sviluppa attualmente modelli di chirurgia sperimentale e patogenetici sul grande animale (maiale) riguardanti le patologie epatiche e polmonari. E’ in fase di costruzione – coordinata dalla Fondazione RiMED in accordo con ISMETT, Istituto Zootecnico e Istituto Zooprofilattico della Sicilia – l’Istituto di Sperimentazione Preclinica e Molecular Imaging, progetto vincitore di un finanziamento PON-MIUR per attività infrastrutturali. L’Istituto sarà dotato di stabulario per animali di piccola e grossa taglia patogen-free, laboratori di biologia cellulare e molecolare, area molecular imaging e aree di chirurgia sperimentale.

 

L’attività di ISMETT nel campo della Medicina Rigenerativa è supportata anche dalla Fondazione RiMED  sia attraverso personale di ricerca che fondi specificamente dedicati ai progetti in corso.

Al momento attuale le principali aree di ricerca e sviluppo dell’Unità di Medicina Rigenerativa e Tecnologie Biomediche nel campo delle terapie cellulari riguardano:

  • Protocolli di immunoterapia adottiva nei confronti di infezioni virali post-trapianto e di tumori
  • Applicazioni di cellule fetali (da placenta, organo-specifiche) per programmi di rigenerazione/riparazione epatica e della cute
  • Utilizzo di cellule staminali mesenchimali di varia origine per il trattamento di patologie infiammatorie croniche del fegato e del polmone
Scroll to top